Leonardo Frosina

Il regista

Leonardo Frosina (Castelvetrano -TP, 1976) già prima di diplomarsi in Relazioni Industriali presso la facoltà di Giurisprudenza di Trapani (2002) realizza due cortometraggi, Venerdì (1998) e Non amo nessuno (2002), poi dal 2003 al 2004 frequenta la Nuova Università del Cinema e della Televisione (N.U.C.T.) a Cinecittà, continuando a scrivere e dirigere diversi cortometraggi, tra i quali L'essenza dell'assenza, in concorso nella sezione Video Arte al Trani film festival Cortomirante 2004 ed Uriele, in concorso al Reggio Film Festival (2005), premiato al Cuveglio Film Festival (2005) come migliore regia, per le migliori musiche al festival “La città in corto” (2005), infine, come miglior corto, miglio regia e miglior attore protagonista al Marsala Film Festival (2006). Nel 2008 frequenta l'International Film Workshop Academy (InFWA) a Berlino dove realizza The Song of the whale. Nel 2009 tiene un laboratorio di cinematografica all'Accademia di Teatro F. Centonze a Castelvetrano. Nel 2010 sperimenta la Canon 550D realizzando il teaser di Non legarti a Niente, un lungometraggio che vorrebbe realizzare dopo L'ultima Foglia.


Fabrizio Ferracane

Fabrizio Ferracane (ZENO)

Diplomato presso la Scuola di Teatro Teatès diretta da M. Perriera Palermo, dal 1998 ad oggi ha seguito laboratori teatrali con Riccardo Caporossi, Franco Scaldati, Laila Tabel, Mimmo Cuticchio, Marco Martinelli, Giuliano Vasilicò, Pierpaolo Sepe, Massimiliano Civica, Emma Dante, Claudio Collovà, Danio Manfredini, Arturo Cirillo, Davide Iodice, Stefania De Santis. Al cinema è stato interprete in Andata e Ritorno (2003) di A. Paci e Malena (2000) di Giuseppe Tornatore e nel 2012 di Ecovanavoce di Tommaso Urciuolo. In televisione ha interpretato Distretto di Polizia 7, Squadra Antimafia 2, Il Capo dei Capi, Il Commissario Montalbano, Corleone, e Il Segreto dell'acqua di Renato De Maria, mentre in teatro è andato in scena di recente con Ferrovecchio di Rino Marino, Sutta Scupa scritto con Giovanni Massa e W Niatri scritto e interpretato con Daniele Pilli e Michele Riondino.


Giorgia Cardaci

Giorgia Cardaci (ROSSANA)

Diplomatasi presso la scuola del Teatro Stabile di Torino, dopo varie esperienze teatrali appare sul grande schermo con i film Ferdinando e Carolina, di Lina Wertmüller e Mozart è un assassino, di Sergio Martino, a cui fanno seguito: Controvento di Peter Del Monte e Tandem di Lucio Pellegrini, entrambi del 2000, Il trasformista (2002) di Luca Barbareschi, Pianosequenza (2005) di Louis Nero, in cui è protagonista con il ruolo di Maria, Io, Loro e Lara (2010) di Carlo Verdone, e Per sfortuna che di sei (2013) di A.M. Federici. In televisione interpreta Anna Murazzi dal 2003 al 2004 nella sitcom Camera Café, trasmessa da Italia 1. In seguito è tra i protagonisti della serie tv Raccontami in onda tra il 2006 e il 2007 su Rai1. Successivamente appare su Canale 5 nella miniserie tv Il capo dei capi. Nel 2008 torna su Rai 1 con la seconda stagione di Raccontami, l'anno successivo con la miniserie Il commissario Manara, per la regia di Davide Marengo e nel 2011 nella serie Fuoriclasse di Riccardo Donna.


Kristina Cepraga

Kristina Cepraga (ELA)

Diplomatasi in recitazione alla Romanian University of Bucarest, la giovane continua a perfezionarsi seguendo diversi corsi, tra cui di dizione Italiana ed inglese presso l'Actor's Center di Michael Margotta. Interpreta numerosi ruoli al teatro, al cinema e in televisione. In particolare di recente ha interpretato Gianni e le donne (2011) di Gianni Di Gregorio, Ces amours là (2009) di Claude Lelouc nel ruolo di Brigitte Bardot, Gli amici del bar Margherita (2008) di Pupi Avati. In televisione ha interpretato Intelligence (2009) di Alexis Sweet, Medicina Generale (2008) di Luca Ribuoli, Don Matteo (2007) di Elisabetta Marchetti, Distretto di Polizia 6 (2006) di Antonello Grimaldi. In Teatro è andata in scena, tra gli altri, con Dei tradimenti e dei Demoni, di Emanuele Cerman, Commedia Dell'Arte di Viki Moldovan, e Three Sisters di A.P. Cechov.




Alfio Sorbello

Alfio Sorbello (TOM)

Dal 1987 al 2000 frequenta i Laboratori e Seminari con il maestro Turi Ferro. Dal 2002 al 2003 segue un corso di Teatro e Dizione con Fioretta Mari. Dal 2004 al 2005 frequenta il "Lee Strasberg Actor Studio" di Los Angeles (C.A.), vincendo la borsa di studio. Al cinema ha interpretato La scuola è finita (2010) di Valerio Jalongo, Baarìa (2008) di Giuseppe Tornatore, Cocapop (2008) di Pasquale Pozzessere, Hai paura del buio (2009) di Massimo Coppola, Una domenica notte (2012) di Giuseppe Marco Albano. In televisione ha recitato in Don Matteo 5 (2005) di Carmine Elia, Manet (2005) di Nello Pepe, Nati ieri (2006) di Carmine Elia, Don Zeno (2007) di Gianluca Calderone, Medicina Generale 2 (2008) di Ribuoli-Miccichè. In teatro è andato in scena, tra gli altri, con La Tosca di Juan Carlos Malpeli, Sexual Perversity in Chicago di Anne De Salvo, Italian American Reconcilation di Hedy Sotang, Of Mice and Men di Sally Kirkland e CECE: Uno, nessuno, centomila di Luigi Pirandello.



Ninni Bruschetta

E con l'amichevole partecipazione
di NINNI BRUSCHETTA (IL CAPO)

Nel 1983 fonda una sua compagnia teatrale, la Nutrimenti Terrestri, e si dedica a soggetti di valenza sociale. Tra le altre sue regie, I Carabinieri di Beniamino Joppolo (1993), Giulio Cesare di William Shakespeare (1998). Corruzione al palazzo di giustizia di Ugo Betti (1999), Antonio e Cleopatra di William Shakespeare (2001), Medea di Franz Grillparzer con Anna Maria Guarnieri (2001), L'istruttoria - atti del processo in morte di Giuseppe Fava di Claudio Fava con Donatella Finocchiaro (2006). Nel 2010 ha pubblicato il libro "Sul mestiere dell'attore" edito da Bompiani con una prefazione di Franco Battiato. Dal 1996 al 1999 è stato direttore artistico del Teatro di Messina. Al cinema ha interpretato film come La vita che vorrei di Giuseppe Piccioni, Il giudice ragazzino di Alessandro Di Robilant, L'uomo in più di Paolo Sorrentino, Mio fratello è figlio unico di Daniele Luchetti, I cento passi di Marco Tullio Giordana, Perduto Amor di Franco Battiato, To Rome with Love di Woody Allen.Iin televisione ha recitato nelle fiction Paolo Borsellino di Gianluca Maria Tavarelli, Il Generale Dalla Chiesa di Giorgio Capitani e Aldo Moro - Il presidente. Dal 2007 interpreta il personaggio di Duccio, un direttore della fotografia cocainomane, per il telefilm Boris trasmesso dalla tv satellitare Fox. Nel 2010 interpreta il Commissario Cavaterra, un ruolo di rilievo nella fiction Rai Lo scandalo della Banca Romana a fianco di Beppe Fiorello e Vincent Perez. È apparso inoltre in episodi di alcune fiction molto popolari quali Don Matteo e Distretto di Polizia. Nel 2011 interpreta Salvatore Lobascio, vicepreside del Liceo Caravaggio nella serie TV Rai Fuoriclasse.